Il punto sui rimborsi IRAP

Approvato il modello

Con il provvedimento del 17.12.2012, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello, unitamente alle istruzioni, per la richiesta di rimborso della maggiore IRPEF/IRES versata per i periodi d’imposta precedenti a quello in corso al 31/12/2012 (per i soggetti solari, anni 2011 e precedenti), per la mancata deduzione dell’IRAP relativa alle spese per il personale dipendente e assimilato.

Il modello per l’istanza di rimborso è stato approvato come previsto: dall’art. 2, commi da 1 a 1ter,
del D.L. 201/2011 (Decreto“Salva Italia”); dall’art. 4, comma 12, D.L. 16/2012 (decreto semplificazioni fiscali).

Il rimborso spetta per i versamenti effettuati nei 48 mesi precedenti la data di entrata in vigore del D.L. 201/2011, vale a dire il 28 dicembre 2011. Considerando che per il rimborso dei pagamenti in acconto rileva la data del relativo saldo, le istanze potranno riguardare i versamenti riferiti a partire dagli acconti versati nel 2007 (acconti di giugno e novembre 2007, che si considerano eseguiti alla data del saldo, quindi a giugno 2008). La compilazione delle istanze di rimborso si presenta particolarmente impegnativa per via del lavoro amministrativo richiesto per il recupero dei dati e per la formulazione dei conteggi. Infatti, in primo luogo è necessario acquisire tutta la documentazione storica: dichiarazione modelli Unico IRPEF/IRES e IRAP, deleghe di pagamento, bilanci d’esercizio e conti economici, analisi delle spese per il personale e assimilato.

Fonte: Nicolò Cipriani – Centro Studi CGN, http://www.fisco7.it

 

Sede legale: V.le Corassori, 72 - 41124 Modena (Mo)

tel. 059/35.27.70 - fax 059-/35.29.10 - P.I. 02212010363 - C.F. 02212010363

CSS Valido!